3 giorni a Parigi con la pioggia – Musei

Musée des Arts Décoratifs, 107 Rue de Rivoli, situato nell’area Marsan del Louvre, racchiude al suo interno diversi oggetti di varie tipologie costituendo così la migliore collezione d’arte decorativa francese. Aperto dal martedì alla domenica dalle 11:00 alle 18:00.

goudemalion-retrospective-jean-paul-goude-mus-L-HbPkpH

Maison Européenne de la Photographie, 5/7 Rue de Fourcy, situato vicino al Marais nell’Hotel Henault de Cantore. Comprende centri di esposizione, auditorium, libreria e videoteca.

Inoltre è gratuito il mercoledì dalle 17:00 alle 20:00.

thumb-la-maison-europeenne-de-la-photographie---presentation-et-collections-2113

Musée du Quai Branly , 37 Quai Branly, progettato da Jean Nouvel, questo museo delle arti primitive non si trova lontano dalla Tour Eiffel, vi assicuro che anche se potrebbe non sembrare troppo invitante, tipo gita scolastica della seconda media è stata una vera riscoperta. In ogni caso vale quantomeno la pena di passarci davanti per ammirare il giardino verticale di 800 mq sulla facciata del museo.

Mur_vegetal_quai_branly

Louvre, vabbè non serve che mi applico, è abbastanza celebre di per se. Ci siamo passati solo da fuori ma se si può è bello poterlo visitare di mercoledì o venerdì fino alle 22, sopratutto nei mesi invernali dove il buio scende prima e nelle ore serali diventa più affascinante.

IMG_4609-800x533

(cose da non fare MAI, nemmeno se costretti)

IMG_3564

Maison Balzac, 47 Rue Raynouard, si trova nel quartiere di Passy, nella casa di Honorè de Balzac, dedicato ovviamente allo scrittore è uno dei tre musei letterari della città di Parigi.

Candele: Maison Balzac

ob_298385_balzac

Maisons de Victor Hugo si trova in Place des Vosges, il museo è gratuito, a meno che non ci siano esposizioni temporanee.

_MG_7620_original_large

 

Musée de l’Homme, 17 Place du Trocadéro, bellissimo perché custodisce delle importanti collezioni di antropologia.

Foundation Louis Vuitton, 8 Avenue du Mahatma Gandhi, museo d’arte contemporanea progettato da Frank O. Gehry nel parco Bois de Boulogne.

Foundation Cartier, 261 Boulevard Raspail , vicino all’istituto degli studi islamici.

Palais de Tokyo , 13 Avenue du Président Wilsonpre, le esposizioni aprono il 23 giugno, ma fino a quel giorno si può comunque entrare per fare un giro per il bookshop e farsi qualche istantanea nella macchinetta nell’atrio d’entrata.

Centre Pompidou, Place Georges-Pompidou.

Les Jardin des Plantes, 57 Rue Cuvier, all’interno ha quattro musei:

La Grande Galerie de l’Evolution

Il Museo della Mineralogia

 Il Museo della Paleontologia

Il Museo dell’Entomologia

 C’è anche un piccolissimo zoo, la Ménagerie du Jardin des Plantes, dove sono raggruppati gli animali della Royal Menagerie di Versailles.

(dall’altra parte della strada c’è un ristorante arabo splendido)

IMG_3494IMG_3495IMG_3549

IMG_3525IMG_3516IMG_3522IMG_3512IMG_3510

Le prime foto dei musei sono prevalentemente prese da internet perché tra pioggia e ore contate non ci sono réussi.

Comunque, per non dimenticare:

DSCF0030

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *